Piccoli innovatori, grandi soddisfazioni

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
I "piccoli innovatori" Tarquiniesi trionfano allo Startupper School Jam di Bic Lazio, il workshop tenutosi presso lo Spazio Attivo Bic di Viterbo il 4 e il 5 aprile e che ha visto gli studenti delle scuole superiori della provincia di Viterbo sfidarsi nello sviluppo di innovative idee imprenditoriali. Tre sono state le squadre messe in campo dall'Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli di Tarquinia che si è aggiudicato il primo posto su 15 compagini provenienti dalle scuole della provincia. A vincere il contest sono state le studentesse Jessica Leanza e Martina Gufi con un progetto innovativo: "Interactive Tattoos", tatuaggi Temporanei in realtà aumentata che prendono vita e si animano una volta inquadrati con lo smartphone. Una novità assoluta che ha conquistato la giuria del contest.
start_up_contest_cardarelli
Lo sviluppo dell'idea è partito nell'ambito del progetto di alternanza scuola-lavoro tra l'istituto e Skylab Studios, - start up innovativa membro del gruppo giovani di Unindustria -, partito a fine febbraio. "Un grande successo per una grande squadra di giovani innovatori - commentano i soci di Skylab Studios - grazie anche agli altri partecipanti Daniele Romani, Georgiana Guia, Francesca Fanucci, Chiara Quattrini, Elisa Zacchini, Francesca Masella e Giulia Nardi".
Il progetto alternanza scuola-lavoro continua per Skylab Studios anche con gli incontri negli istituti superiori di Viterbo organizzati da Unindustria.
Rassegna stampa
Il Corriere di Viterbo
corriere-viterbo-6-aprile-2016
La Provincia
la-provincia-6-aprile-2016

Nessun commento ancora

Lascia un commento