Il Premio Campiello e Skylab Studios

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Ad un mese dalla 56° edizione del Premio Campiello, vi sveliamo uno dei 300 giurati segreti che hanno partecipato alla votazione per eleggere il libro vincitore! 

 

Il Premio Campiello, è un premio letterario italiano che ogni anno viene assegnato ad un'opera di narrativa italiana edita nell'anno di riferimento.

Quest'anno giunge alla sua 56° edizione, e il 15 settembre scorso si è svolta la cerimonia di premiazione presso il Gran Teatro La Fenice di Venezia. 

La serata finale del Premio Campiello, istituito nel 1962 dagli Industriali del Veneto,  promossa e gestita dalla Fondazione Il Campiello, è stata condotta da Mia Ceran ed Enrico Bertolino e, ha visto lo spoglio delle schede della Giuria dei Trecento Lettori anonimi, che con il loro voto hanno deciso il risultato finale.

A far parte di questa giuria,  Marco Piastra, Sales & Marketing Director di Skylab Studios, che ha avuto il piacere di leggere i cinque libri arrivati in finale, esprimendo la sua preferenza a riguardo.

Rosella Postorino, con Le Assaggiatrici (Feltrinelli), conquista il primo posto del Premio Campiello 2018, 167 i voti ottenuti dalla scrittrice.

Al secondo posto, Francesco Targhetta con Le vite potenziali (Mondadori), terza classificata  Helena Janeczek con La ragazza con la Leica (Guanda), la quarta posizione è per  Ermanno Cavazzoni con La galassia dei dementi (La nave di Teseo) e al  quinto posto troviamo Davide Orecchio con Mio padre la rivoluzione (Minimum Fax).

Per rivedere la cerimonia di premiazione:

Cerimonia di premiazione Premio Campiello

 

 

 

 

I commenti sono chiusi