Primi al J4C Contest

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+
Skylab Studios riceve il premio dal regista Dreamworks candidato all'Oscar Mark Osborne
Un nuovo successo per la start up innovativa Skylab Studios: questa volta l'azienda che fa parte del gruppo giovani di Unindustria si è aggiudicata il primo posto al contest "J4C - Creativity Jam" di Civita di Bagnoregio, ricevendo il prestigioso riconoscimento da Mark Osborne, presidente della giuria e regista per la Dreamworks di film del calibro di Kung Fu Panda e Il Piccolo Principe, oltre che candidato all'Oscar. Il progetto che si è aggiudicato il gradino più alto del podio è stato presentato dopo una maratona non stop di 30 ore alla quale hanno partecipato animatori, grafici e designer. L’idea vincente prevede l'utilizzo di "Nuvole interattive" per promuovere uno dei Borghi più belli d’Italia, candidato a patrimonio dell’Umanità Unesco. Silvia Amantini, illustratrice e già animatrice per il film Pinocchio di Enzo D'Alò, ha realizzato due personaggi, Ventura e Calanco, che, grazie alla realtà aumentata si sono animati parlando alla giuria e presentandosi come guide innovative del Borgo di Civita. Oltre a Osborne, ad assegnare il premio a Skylab Studios sono stati produttori come Francois Bonneau, Presidente del Pôle Image Magelis Angoulême, Christophe Jankovic e Luciano Sovena, Presidente della Lazio Film Commission. Il concorso, organizzato da Bic Lazio nell'ambito del Secondo meeting internazionale dei “disegnatori che salvano il mondo” ha visto protagoniste la creatività e le soluzioni innovative per la valorizzazione della civita e ha messo in palio 6.500 euro, di cui 3.500 solo per i vincitori. "Un'emozione indescrivibile ricevere il premio dal Maestro Osborne - ha commentato l'art director di Skylab Studios Leonardo Tosoni - una nuova conferma, dopo il premio Unirete, che l'interattività e l'innovazione saranno sempre più centrali nella promozione turistica e culturale creando un livello di esperienzialità che avvicina il pubblico al patrimonio”.
Rassegna stampa

Nessun commento ancora

Lascia un commento