YaYa “Connecting the Exeptional” – il made in Italy che conquista Dubai

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+

Skylab Studios non si ferma mai, e questa settimana è volata a Dubai, al Rixos Premium Hotel in occasione del debutto ufficiale di YaYasocietà di eventi con sede a Dubai, guidata da Mark Zitti e da un team di professionisti italiani, che opera nell’area degli Emirati Arabi: Jader Giraldi e Dionisio Graziosi.

Tra le tante magie che offre la città di Dubai,  ce n'è una nuova e molto innovativa. Si chiama "ARlive" ed è un sofisticato sistema di realtà aumentata applicato all'arte realizzato da Skylab Studios per incantare le migliaia di visitatori che ogni giorno affollano le vie, i Mall e i musei di Dubai.

Gioconda

Ad accogliere i partecipanti  all'ingresso del ristorante pizzeria Luigia - the best of Italy, da poco riconosciuta come la migliore Pizza di Dubai da parte del Gambero Rosso,  una riproduzione della Gioconda, il capolavoro di Leonardo, che se inquadrata  con un'app scaricata sul proprio device, "interagisce" con gli ospiti raccontando la sua storia.

 A presentare il progetto alla stampa e agli invitati il CEO di YaYa Mark Zitti con i soci Jader Giraldi di Zeranta Edutaiment e Dionisio Graziosi di Skylab Studios e DBG Management & Consulting srl, assieme al volto e voce di YaYa Raffaella Mascolo.

 Un progetto futuristico quello di YaYa che vuole disegnare il futuro dell'intrattenimento culturale e dell'esperienza museale che parte dalla capitale del futuro per poi espandersi in tutto il Middle East.

  Sebbene la sua sede sia a migliaia di chilometri di distanza, YaYa ha l’Italia nel cuore, oltre che nella sua identità visiva. Il logo richiama la cultura araba nel font e nei colori un omaggio alla città che la ospita, ma lo scopo è quello di diffondere il vero stile italiano.

 

 

I commenti sono chiusi